Riassunto

Dunque: come già detto, sono in Francia. Facciamo un passo indietro per raccontare un bell’episodio. Verso Ventimiglia ero quasi a secco. Ho pensato bene di aspettare di passare il confine, memore dei pipponi letti/visti su giornali e TV del prezzo della benza italiana più alto in Europa. Alla prima area francese mi fermo e leggo con disappunto 1,45 euro/litro (dicasi un euro e quarantacinque centesimi al litro). Capita infatti che qui si possa trovare anche a 1,22 €, ma solo in città, e che i prezzi in autostrada siano enormemente più alti (cmq con una differenza che da noi non esiste). Vabbe’. In questi ultimi giorni abbiamo alternato gite fuori (il borgo medievale di Castellet, la villa in campagna di Pierre, il mercato ad Aix) a giorni di riposo. Si è deciso anche di anticipare il rientro a venerdì, causa grande differenza di prezzi di biglietti aerei con il weekend.
Come sempre, le foto sono su flickr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.