Non faccio più moto

“Ora vado solo in moto”

Visto che il mio pover scooter

è ancora a languire in officina e visto che mi sono stufato di andare con i mezzi pubblici al lavoro, mi son fatto prestare da mio fratello la sua moto.

Ormai è una settimana che la uso, e a parte i primi giorni di incertezza, ora vado come un razzo.
Certo nei rettilinei è più figo, ma in mezzo al traffico si soffre un po’…

correva l’anno 1995

Primo dicembre 1995, pomeriggio. Mi pare fosse un venerdì.
Aula uno (o Gini) della facoltà di Scienze Statistiche, piano terra: esercitazione di Calcolo delle Probabilità, assistente dottoressa Bona (si chiamava proprio così…).
Io e Francesca eravamo seduti vicini, stesso banco: ormai erano un po’ di giorni che gli andavo dietro. Mi decido a chiederle di uscire: ma lei mi dice di no! Io allora sfodera la mia miglior faccia da cane bastonato (ma mica era una tattica, c’ero rimasto veramente male…)
Dunque la tattica involontaria funziona: mi richiama nel pomeriggio e mi dice OK.
Poi il resto lo sapete: il 2 ci mettiamo insieme, poi laurea – lavoro – matrimonio – figlio.
E dopo chissà…