ritorno alla sauna

Veramente il titolo di questo post avrebbe dovuto essere ritorno in ufficio, ma vista l’assenza totale di aria condizionata, credto che questo sia più appropriato.

Posted in Senza categoria | 1 Reply

coincidenze

Ieri mattina mi aggiravo per i banchi del nuovo MediaWorld a Porta di Roma (immenso, non c’è che dire). Al reparto video c’erano un paio di schermi con DVD che giravano. Nel primo ho beccato una scena di Bianco, Rosso e Verdone di cui parlavo giusto pochi giorni fa con l’amico Marco ("Nonna, m’hanno dato un buono, che vor di’?"). Nel secondo becco Pierino torna a Scuola nella celebre scena "dimmi una parola che inizia per N". Ma nella scena successiva, Pierino importuna una giovane ragazza di nome Roberta…. sorpresa! Ma è una mia compagna delle medie!! Guardo la custodia del film, è del 1990, quindi un paio di anni dopo l’ultima volta che l’ho vista (è alquanto ingrassata). Purtroppo ho perso i contatti con gli altri compagni di allora, gli unici con cui potrei commentare gustostamente l’episodio. Per caso passa di qui qualcuno che ha frequentato la Pietro Verri a fine anni ’80?

a casa

Andata. Il viaggio di ritorno ha offerto un po’ di patemi all’altezza del confine, ma per fortuna siamo arrivati in tempo all’aeroporto. Sono a casa già da venerdì sera, ma la mia ADSL ha deciso di tornare a singhiozzare, quindi ho riavuto accesso al mondo solo stamattina. Ora mi aspetta una bella settimana di fine vacanze a casetta.

Riassunto

Dunque: come già detto, sono in Francia. Facciamo un passo indietro per raccontare un bell’episodio. Verso Ventimiglia ero quasi a secco. Ho pensato bene di aspettare di passare il confine, memore dei pipponi letti/visti su giornali e TV del prezzo della benza italiana più alto in Europa. Alla prima area francese mi fermo e leggo con disappunto 1,45 euro/litro (dicasi un euro e quarantacinque centesimi al litro). Capita infatti che qui si possa trovare anche a 1,22 €, ma solo in città, e che i prezzi in autostrada siano enormemente più alti (cmq con una differenza che da noi non esiste). Vabbe’. In questi ultimi giorni abbiamo alternato gite fuori (il borgo medievale di Castellet, la villa in campagna di Pierre, il mercato ad Aix) a giorni di riposo. Si è deciso anche di anticipare il rientro a venerdì, causa grande differenza di prezzi di biglietti aerei con il weekend.
Come sempre, le foto sono su flickr.