Pixel 4a

Pixel originale e Pixel 4a a confronto

Tempus fugit: sono già passati due anni dal mio ultimo cambio di telefono. Già da qualche mese quindi ero alla ricerca di un degno sostituito e la mia scelta era caduta sul modello in oggetto. Purtroppo la nascita di questo modello è stata molto travagliata, alcuni dicono a causa dell’epidemia: inizialmente previsto in maggio durante l’annuale evento di Google, dopo la cancellazione di quest’ultimo se ne erano perse le tracce.

È finalmente rispuntato fuori durante l’estate, ma solo per annunciare la disponibilità a settembre. E infatti il mese scorso, il giorno stesso dell’uscita, l’ho prenotato. Spedito il 30 settembre, è arrivato ieri.

La motivazione del cambio è più o meno sempre la stessa: il vecchio glorioso Pixel aveva fatto ormai il suo tempo e avevo anche l’impressione che la batteria avesse perso parecchio in durata. La scelta di questo terminale invece è stata dettata essenzialmente dalle dimensioni contenute (come si può vedere dalla foto, la scocca è praticamente uguale, ma lo schermo è più generoso, grazie allo sfruttamento migliore dello spazio) e poi dalla solita, costante, garanzia di affidabilità dei prodotti a marchio Google (soprattutto per quanto riguarda gli aggiornamenti di Android).

Le altre caratteristiche essenziali sono quelle del telefono precedente, a cui vi rimando.
Prezzo di acquisto: 389€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.