Occhiali nuovi – ancora

occhiali da vista

Qualche giorno fa stavo leggendo delle notizie sul telefono. Ormai da un po’ di tempo vedo meno bene da vicino, per cui tale operazione mi riesce meglio togliendo gli occhiali (da miope). Purtroppo avevo appoggiato gli occhiali in un precario equilibrio su una gamba, stavano per cadere e istintivamente ho chiuso le gambe, schiacciandoli miseramente. Il risultato è stato una rottura della cerniera di un’asta, punto purtroppo non riparabile.

Continua a leggere

Occhiali nuovi

Sono passati appena dieci anni dal mio ultimo cambio di occhiali.
Non posso dire quindi che il mio vecchio paio non sia stato adeguatamente sfruttato. Purtroppo però aveva già subito due rotture del ponticello centrale, la prima riparata a dovere presso l’ottico originale (mi era capitata casualmente a poca distanza da un viaggio in Piemonte), la seconda invece riparata in modo alquanto maldestro e rabberciato (e non è durata molto infatti). Quando dunque si sono rotti definitivamente, qualche giorno fa, ho deciso per un nuovo acquisto: sono andato dal mio ottico di fiducia, ho scelto un modello che mi garbasse e l’ho comprato al volo. Ho deciso di abbandonare la montatura a giorno, presente sui miei ultimi due paia. Poi però ho trovato un’offerta su Groupon a 29 euro (circa un decimo di quanto ho pagato il paio già menzionato) da un altro ottico (casualmente, il rabberciatore di cui sopra) e ne ho approfittato, per avere anche occhiali di scorta (e soprattutto su cui non avere troppi rimpianti in caso di rottura). Entrambi gli occhiali sono in foto, al lettore attento il compito di individuare il paio “buono” da quello “cheap”.

occhiali nuovi

Porto gli occhiali da ormai più di vent’anni. Non ricordo esattamente quanti ne abbia cambiati in tutto questo tempo, saranno circa quattro o cinque. Quindi il cambio occhiale è un evento che merita di essere ricordato. Devo dire che l’ultimo paio che avevo non era affatto vecchio, l’avevo preso da circa un lustro. Però non mi soddisfaceva per diversi aspetti, sia di comodità che di correzione (purtroppo non è che posso spendere qualche centinaio di euro tutti i giorni, per cui me lo sono tenuto). Invece questi che ho appena preso sono comodi e soprattutto mi fanno vedere benissimo. Ho approfittato, quando stavo in vacanza su in Piemonte, del marito di mia cugina che fa l’ottico (ciao Gian!) Mi ha fatto misurazioni e contro-misurazioni per essere sicuro dei gradi, ovviamente un po’ di sconto 🙂 e mi ha fatto spedire tutto a Roma, in un’altra sede della catena in cui lavora, dove sabato ho ritirato i miei nuovi fiammanti occhiali. Mi sono anche concesso il vezzo di prendere il modello cambiabile, così posso sbizzarrirmi negli abbinamenti dei colori.