au revoir Paris

Lo ammetto, avrei dovuto scrivere questo post giovedì sera. Se solo avessi avuto un wifi a disposizione… tra l’altro sono arrivato in aeroporto col fiatone, due minuti prima della chiusura delll’imbarco, per scoprire che l’aereo era in ritardo (alla fine, di 1 ora). Ho passato la mattinata con gli ideatos + dlondero + lucasaba a cercar regali per le consorti, girando dai Printemps al mercato delle pulci di Clignancourt, per finire nel pomeriggio al quartiere latino (io avevo proposto Pigalle, ma me l’han bocciato).
La giornata precedente è stata altrettanto interessante della prima. Alla fine, comunque, la cosa migliore di queste convention è sempre il rapporto umano: incontrare le persone in carne e ossa, anche scambiare solo due parole (per discorsi che poi magari si riprendono via mail), farsi vedere, prendere nuovi contatti.
Prossimo appuntamento: phpday 2010 dal 13 maggio a Corropoli (TE).

symfony live 2010 – day 2

Dunque, sono al symfony live 2010. Oggi è il secondo giorno. L’altro ieri sono arrivato incolume a Parigi (in realtà era Bourg la Reine, poco fuori città) e ho passato una piacevole serata ospite di una coppia trovata su couchsurfing. Dormito male (e poco). Ieri ovviamente è stata una giornata campale, conclusa con una cena abbondante al quartiere latino (e per soli 20 euros). Oggi si ricomincia: i talk sono interessanti, ma il wifi è lento e le poltroncine sono dure.

gita a Diano

neve
La settimana scorsa, per festeggiare i 90 di mia nonna paterna, siamo partiti per il più rapido viaggio Roma-Piemonte-Roma che abbia mai fatto. Io, mio padre, i miei fratelli e il piccolo Leo. Partiti sabato mattina, festeggiato domenica, tornati lunedì pomeriggio. Faceva molto freddo. Leo non aveva mai visto la neve, ma credo che quella che ha visto gli basterà per i prossimi 4 anni (era veramente TANTA).