Lavastoviglie nuova

Lo so, in questo periodo le aspettative dei miei numerosi lettori sono per post più natalizi, come quello classico sugli addobbi o quello su Star Wars (che spero di scrivere presto). Ma dopo tutto, che Natale sarebbe senza lavastoviglie? Voglio dire, chi li lava poi i piatti per 12 coperti?
Dunque è successo che un paio di settimane fa la lavastoviglie ha perso acqua. Una rapida ispezione ha rivelato il tubo dello scarico rotto. Dopo aver asciugato tutto il pavimento della cucina, ho provveduto allo smontaggio del retro dell’elettrodomestico per prelevare il suddetto tubo, portarlo a un negozio non troppo lontano e comprarne uno nuovo (per soli 5€). L’operazione di rimontaggio non si è rilevata particolarmente complessa, ma purtroppo i numerosi sballottamenti dell’apparecchio hanno provocato la fuoriuscita di un ingranaggio del selettore programmi (analogico). Trovato il minuscolo pezzo e rimesso in sede, è uscito fuori che il selettore non selezionava più bene e la lavastoviglie non faceva più il necessario reset tra un programma e l’altro, restando quindi bloccata sul fine programma.
Ho interpellato telefonicamente il servizio assistenza e ricevuto la visita di un tecnico il giorno successivo. Purtroppo la sentenza (per soli 45€) è stata: irreparabile per indisponibilità di ricambi ufficiali. Dopo soli undici anni di servizio, questo ha decretato la condanna a morte rottamazione della lavastoviglie. Visto che erano già vari giorni che lavavamo i piatti a mano (operazione poi rivelatasi non particolarmente onerosa la sera, ma alquanto scomoda nei weekend), è partita la caccia alla sostituzione. Il nodo cruciale era la data di consegna, con scadenza improrogabile alla vigilia. Il vincolo ulteriore era rappresentato dal modello, semi-incasso pannellabile con display a vista. Ho trovato un misconosciuto negozio milanese con prezzo abbordabile e tempi rapidi. La nuova lavastoviglie è effettivamente giunta nel giro di 48 ore, montata da me con aiuto sempre gradito del suocero e ora è lì, come potete ammirare in foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *